Maristella Patuzzi

Professione: Musicista

Età: 30 anni

Ruolo politico: Deputata in Gran Consiglio

 

Qual è il suo primo ricordo della RSI?
Il mio primo ricordo della RSI risale al 1996, durante l’incisione discografica nell’Auditorium Stelio Molo di mio padre, eccellente pianista. Seguivo la registrazione dalla regia, che tutt’ora assomiglia alla cabina di pilotaggio, e al tecnico del suono ho chiesto se fosse già decollata. Da quel momento ho sognato di poter realizzare una registrazione insieme a mio padre nello stesso Auditorium e nel 2011 abbiamo registrato musiche svizzere di Bloch grazie al Dottor Carlo Piccardi, Christian Gilardi e Denise Fedeli. 

Quali sono i programmi che hanno lasciato un segno in lei?
I programmi preferiti son sempre stati Paganini e Rete 2.

Ha un personaggio, un volto o una voce della RSI a cui è particolarmente affezionato?
Sono particolarmente affezionata a Sergio Albertoni, che mi ha intervistato per la primissima volta, Giuseppe Clericetti e Giovanni Conti.

Perché a suo parere l’iniziativa per l’abolizione del canone radiotelevisivo deve essere respinta?
L’iniziativa per l’abolizione del canone radiotelevisivo deve essere assolutamente respinta perché la RSI si è sempre impegnata moltissimo nel sostenere cultura ed educazione. Dal mio punto di vista il canone della RSI dovrebbe essere potenziato!

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial