Marialuisa Parodi

Professione: Responsabile Investimenti SOAVE Asset Management  Ltd

Età: 53 anni

Ruolo pubblico: Presidente FAFT(Federazione Associazioni Femminili Ticino) Plus  

 

 

Qual è il suo primo ricordo della RSI?

Negli anni ’70, in Liguria. L’inaugurazione della prima fornitura di  TV Color nel negozio dei miei genitori: la Rai trasmetteva ancora in bianco e nero, noi si guardava “la Svizzera”.

Quali sono i programmi che hanno lasciato un segno in lei?

Prima di trasferirmi in  Ticino a fine anni ’90, ho vissuto diversi  anni a Londra e poi  sono rientrata brevemente in Italia. Ricordo, in sequenza: lo shock di constatare la scomparsa, dai TG italiani, di una copertura di politica estera degna di tale nome. Il sollievo di ritrovarla, di qualità eccellente, nei TG della RSI.

Ha un personaggio, un volto o una voce della RSI a cui è particolarmente affezionata?

Mi piacciono molto tutte le voci e i volti dell’informazione, radio e TV; dovendo scegliere, direi lo stile e la competenza  di Laura Daverio.

Quali sono i suoi programmi preferiti attualmente?

I tele/radio giornali, l’informazione e l’approfondimento restano ai primi posti. Ascolto volentieri  RETE 1 in auto, quindi prevalentemente mattina presto e tardo  pomeriggio. Uso molto Play Rsi e ci sono diversi  programmi che “ripesco” regolarmente. Inoltre, RSI è l’unica TV dove ancora mi capita di guardare un film  in diretta: le interruzioni pubblicitarie sono sostenibili e soprattutto mai volgari. Un lusso.

Perché a suo parere l’iniziativa per l’abolizione del canone radiotelevisivo deve essere respinta?

La mia generazione, in Italia, ha vissuto sulla sua pelle l’impoverimento culturale che inevitabilmente consegue allo spostamento di  focus da servizio pubblico a TV commerciale. Oggi, nell’era della post verità,  diventa ancor più cruciale mantenere allenato il senso critico e il legame tra tradizione e modernità. Solo il servizio pubblico può garantire questo modello, basato su qualità e indipendenza.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial