Comunicato stampa: assemblea costitutiva

Bellinzona, 26 maggio 2017

Assemblea costitutiva dell’Associazione Amici della RSI

Sostenere il servizio pubblico radiotelevisivo e difendere il ruolo e l’esistenza della RSI e della SSR, minacciate dall’iniziativa No-Billag. Sono questi gli scopi dell’Associazione che verrà costituita

martedì 30 maggio con l’assemblea in programma alle 18.30 nell’aula A11
dell’Università della Svizzera italiana, a Lugano
.

L’Associazione amici della RSI è un’iniziativa spontanea, apartitica, indipendente dalla RSI, dalla SSR e da ogni organo riconducibile a queste aziende. Intende promuovere ogni genere di iniziativa per sensibilizzare i cittadini sull’importanza di continuare a disporre di un ente con un preciso pubblico in ambio radio e tv, ma anche nella dimensione web della comunicazione. Una realtà messa a rischio dall’iniziativa popolare che mira ad eliminare ogni forma di finanziamento pubblico in ambito radio-tv, mettendo a rischio non solo la RSI e la SSR, ma decine e decine di emittenti commerciali che beneficiano di una quota del canone.

Negli scorsi giorni l’associazione ha lanciato una petizione online che ha raccolto oltre 1600 firme in difesa del servizio pubblico radiotelevisivo, ma serviranno molte altre sottoscrizioni per lanciare un segnale forte all’indirizzo di chi intende smantellare il servizio pubblico per puro interesse personale e lobbistico.

La costituenda Associazione, tramite i suoi promotori capeggiati dal professor Mauro Baranzini, lancia un appello ad aderire, a partecipare all’assemblea del 30 maggio e a sostenerne concretamente l’attività.

Informazioni nel sito www.amicirsi.ch e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/groups/452870221582952/ .

Per il gruppo promotore: Amalia Mirante

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial